Comunicazione di pubblicazione del Codice Etico

Inviato da webmaster il Mar, 28/07/2020 - 17:53

Il Consiglio di Amministrazione del 1 luglio 2020 ha approvato e ha adottato il nuovo Codice Etico, disponibile in formato PDF a QUESTO INDIRIZZO.

Il Codice Etico aziendale di C.E.R.D.O. Srl, è un documento contenente una serie di regole sociali e morali redatte dall’azienda/scuola che devono ispirare e connotare ogni attività aziendale e alle
quali tutti i membri della società devono attenersi ed uniformarsi. È la carta dei diritti e dei doveri fondamentali dove vengono definite le responsabilità etico-sociali (sia verso l’interno, che verso l’esterno) dell’impresa e i valori che abbraccia. Il suo scopo è quello di ricordare, a tutti e sempre, lo spirito che anima C.E.R.D.O. Srl e il motivo per il quale è stata creata la scuola. La necessità di dotare la nostra azienda/scuola di un Codice Etico nasce da un’esigenza normativa di applicazione di norme di comportamento morale ed etico - sia individuale che collettivo - all’interno di un organismo impresa. I valori, la mission e la vision aziendale, i punti di riferimento e la spinta verso il futuro: sono questi gli elementi fondanti del Codice Etico. I diritti e i doveri fondamentali della nostra azienda/scuola, hanno come punti di riferimento i seguenti principi: uguaglianza, equità, riservatezza, tutela della persona e dell’ambiente, onestà, imparzialità e trasparenza.
Il codice adottato, contiene un insieme di regole precauzionali per ciascuna area a rischio nei rapporti con gli stakeholder, la cui implementazione non è connessa all’accadere effettivo di pratiche illegali, bensì al solo rischio che possano accadere in violazione di un principio. Il codice, quindi, tutela C.E.R.D.O. Srl dalle sanzioni interdittive e pecuniarie previste dal legislatore, in caso di reati vengano commessi dal personale dipendente e/o collaboratori nel suo interesse ed a suo beneficio, in via preventiva rispetto alla denegata ipotesi, non escludibile in assoluto, che i reati vengano, comunque, commessi. L’esclusione da responsabilità dell’azienda richiede l’adozione e concreta applicazione di modelli di gestione e di comportamento idonei ad impedire condotte illecite. La peculiarità del codice etico rispetto alla norma legale è proprio quella di intervenire prima della
commissione dei reati che portano beneficio all’azienda
, che solo per chiarezza e comprensione vengono di seguito sinteticamente elencati in maniera non esaustiva:
 
  • Indebita percezione di erogazioni;
  • Truffa in danno dello Stato o di un Ente pubblico;
  • Concussione. Induzione indebita a dare o promettere utilità e corruzione;
  • Induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all’Autorità Giudiziaria, ect.
La visione e la lettura del Codice Etico pubblicato sul portale aziendale, permette, un’adeguata comprensione sul lavoro da eseguire e sul quale si dovrà sempre riferire e dare conto. Permette ai dipendenti e a tutti i collaboratori, interni ed esterni, di acquisire le indicazioni opportune per lo svolgimento del proprio operato in conformità alla legislazione vigente con espressa avvertenza delle sanzioni, anche disciplinari, in cui si potrà incorrere in caso di violazione di legge o dello stesso codice etico.
 
La presente comunicazione pertanto, serve a rendere edotti tutti i dipendenti, collaboratori, consulenti ed ect., della pubblicazione del codice etico sito aziendale www.cerdo.it, e che ogni modifica e/o integrazione del codice etico verrà comunicata attraverso la sua pubblicazione sul sito aziendale, in modo da dare piena conoscenza tanto per il contenuto illustrativo e precettivo tanto per il sistema sanzionatorio e disciplinare, con il conseguente di attenersi a tutto quanto ivi previsto e indicato. In esso è ricompreso l’avviso della possibilità di segnalare, in modo circostanziato e preciso, eventuali illeciti, di cui si viene a conoscenza, commessi nell’interesse e/o a vantaggio dell’azienda o che, in qualunque modo, vedano interessato e/o coinvolto il personale aziendale, rivelando gli autori e/o responsabili, anche esterni all’azienda, attraverso i sistemi ed i mezzi che l’azienda ha predisposto, idonei a garantire la riservatezza del denunciante.
Sono state predisposte misure per garantire la riservatezza e la tutela di chi segnala illeciti, da ogni possibile ritorsione nei suoi confronti e che sono state previste sanzioni disciplinari per chi mettesse in pericolo o violasse le misure poste in essere a tutela della riservatezza del segnalante. Sono state previste sanzioni disciplinari nei confronti di color che segnaleranno fatti non veri con dolo o colpa grave ovvero per chi denuncerà utilizzando falsamente il nome di altro dipendente dell’azienda. Si avvertono i dipendenti e collaboratori che non si ha l’obbligo di eseguire alcuna direttiva ricevuta dal direttore generale, amministratore delegato ovvero da altri dirigenti che sia manifestamente illecita, perché richiedente la commissione di reati in forma commissiva e/o omissiva o perché in violazione del codice etico. Nelle ipotesi in cui si possano avere dei dubbi su indicazioni della dirigenza, non di tipo pretestuoso o manifestamente infondati, sulla legittimità e legalità degli ordini che vengono impartiti, ci si deve relazionare nel più breve tempo possibile e con la modalità più sollecita, con l’ufficio legale per avere chiarimenti e della facoltà di sospendere l’esecuzione delle prestazioni che sono state richieste di fare fino alla risposta dell’ufficio legale.