Personale docente e compiti didattici

PERSONALE DOCENTE E COMPITI DIDATTICI

10. Il ruolo del personale docente impiegato nelle Scuole riconosciute da AISO è distinto nelle seguenti fasce:

a) Direttore Didattico;

b) Coordinatore Didattico;

c) Coordinatore del Corso Integrato

d) Docente;

e) Assistente;

f) Tutor.

11. Il Direttore Didattico:

a) Rappresenta accademicamente la Scuola;

b) Convoca e presiede il Consiglio Didattico della Scuola;

c) Svolge attività di vigilanza e di controllo;

d) Sovraintende al regolare svolgimento delle attività didattiche e organizzative della Scuola;

e) Esercita inoltre tutte le competenze attribuitegli dal presente Regolamento Didattico e dallo Statuto e Regolamento interno della Scuola;

In particolare il Direttore Didattico in qualità di vertice didattico della Scuola:

a) Provvede all’equa distribuzione dei carichi didattici (lezioni, esami, tesi, ecc.);

b) Stabilisce i modi e gli impegni di esercizio delle funzioni didattiche e dei Docenti;

c) Stabilisce i criteri per il riconoscimento dei curricula didattici sostenuti presso le altre Scuole di Osteopatia, nell'ambito dei programmi di

d) mobilità studentesca deliberati da AISO

e) Pianifica, con i Docenti afferenti ai singoli Corsi Integrati e relative discipline, i compiti didattici specifici nell’ambito dei “requisiti minimi”, delle relative “attività formative indispensabili” e degli “obiettivi formativi qualificanti” (profilo professionale) individuati dalla Commissione Didattica del R.O.I. garantendo nello stesso tempo l’efficacia formativa e il rispetto delle competenze individuali relative agli specifici settori scientifico-disciplinari di appartenenza;

f) Individua con i Docenti le metodologie didattiche adeguate al conseguimento dei singoli obiettivi formativi generali (core curriculum) e specifici (curriculum caratterizzante e professionalizzante) approvati dalla Commissione Didattica del R.O.I.;

g) Discute con il Coordinatore e i Docenti, le regole di preparazione delle prove formative e certificative di valutazione dell’apprendimento, coerentemente con gli obiettivi formativi prefissati certificando il grado di preparazione individuale degli studenti;

h) Organizza il monitoraggio permanente di tutte le attività didattiche con la valutazione di qualità dei loro risultati, attraverso le valutazioni ufficialmente espresse dagli studenti durante il loro percorso di apprendimento, anche come previsto dai modelli di valutazione didattica;

i) Elabora l’articolazione in curricula dell’offerta didattica del corso di studio;

j) Promuove iniziative di aggiornamento didattico dei Docenti.

k) Qualora nello stesso Corso Integrato siano affidati compiti didattici a più di un Docente (per esempio nell’insegnamento delle singole discipline e moduli formativi), il Direttore Didattico nomina, all'inizio di ciascun anno accademico, al loro interno un Capo Dipartimento Coordinatore.

Al Direttore Didattico inoltre spetta:

a) Certificare e attestare la frequenza degli studenti al corso rilasciando attestati di frequenza;

b) Certificare e attestare il superamento degli esami di profitto verificando che la Segreteria Studenti riporti la data e il voto dell’esame sul “Libretto elettronico” dello studente;

c) Rilasciare il Diploma di D.O. riconosciuto dall’ Associaziane Italiana Scuole Osteopatia.

12. Il Coordinatore Didattico:

a) Esercita funzioni d’iniziativa, promozione e coordinamento dei docenti.

b) Provvede alla programmazione didattica annuale e alla copertura di tutti gli insegnamenti attivati, stabilendo le date del calendario accademico, in accordo con il Direttore Didattico.

c) Elabora l’articolazione in curricula dell’offerta didattica del corso di studio in accordo con il Direttore Didattico.

13. Il Capo Dipartimento Coordinatore del Corso Integrato ha i seguenti compiti e funzioni:

a) Referente per il Direttore Didattico, per il Consiglio Didattico e per gli studenti;

b) Responsabile nei confronti del Direttore Didattico della corretta conduzione di tutte le attività didattiche previste per il conseguimento degli obiettivi definiti per il corso stesso;

c) Interlocutore per il coordinamento tra gli ambiti disciplinari;

d) Custode del registro di esami;

e) Responsabile dell'attivazione della didattica tutoriale;

f) Coordinatore per la preparazione delle prove di esame;

g) Responsabile della programmazione del calendario degli esami che deve essere trasmesso al Direttore Didattico.

All’interno di CERDO vengono riconosciuti ben 4 dipartimenti “primari“ (come previsto dal regolamento AISO) e 4 dipartimenti “aggiuntivi” la cui nomina è ufficializzata, di anno in anno, sul sito della scuola C.E.R.D.O. così in ordine:

1. Dipartimento di Osteopatia in ambito muscolo-scheletrico (o Muscolo-Scheletrico)

2. Dipartimento di Osteopatia in ambito craniale

3. Dipartimento di Osteopatia in ambito viscerale

4. Dipartimento di Osteopatia in ambito mio-fasciale

5. Dipartimento di Metodologia della Ricerca e Tesi

6. Dipartimento per la Professionalizzazione Osteopatica (Razionale OMT, Metodologia e Clinica Osteopatica Applicata e Tirocinio Clinico)

7. Dipartimento Materie Mediche di Pertinenza Osteopatica

8. Dipartimento di Fisiopatologia, Semeiotica e Clinica Medica

I dipartimenti di Osteopatia in ambito muscolo-scheletrico, craniale, viscerale e fasciale sono affidati a docenti con almeno due anni di Assistenza e con almeno tre anni di docenza in scuole AISO (5 anni totali).

I dipartimenti 5 e 6, della Ricerca e per la Professionalizzazione, possono essere affidati a docenti D.O. con almeno 2 anni di assistenza nelle materie osteopatiche.

I dipartimenti 7 e 8 possono essere affidati solo ed esclusivamente a quei docenti con Laurea in Medicina e Chirurgia o altra laurea necessaria all’insegnamento di specifiche materie.

N.B. La ripartizione delle Materie di Revisione e Approfondimento vengono affidati solo ed esclusivamente alla Direzione Didattica.