Obiettivi del corso e profilo professionale dell'osteopata

OBIETTIVI DEL CORSO E PROFILO PROFESSIONALE DELL’OSTEOPATA

6. La finalità del Corso di Studi in Osteopatia, adottando un piano di studi conforme alle direttive di A.I.S.O., è quella di formare professionisti in campo osteopatico, dotati di elevate responsabilità etiche, deontologiche e professionali, e di tutte le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per svolgere la propria professione in piena autonomia culturale, operativa e decisionale. Lo scopo del corso è altrettanto finalizzato a formare professionisti che si limitano a svolgere attività inerenti all’individuazione ed eliminazione delle principali disfunzioni somatiche, senza per questo eseguire diagnosi, prescrizioni e terapie di tipo medico, e senza invadere competenze e campi di stretta pertinenza medica, ovvero formare esercenti della professione osteopatica che riconoscono i propri limiti nell’assistere l’utente e riconoscere l’esigenza di informare lo stesso circa l’opportunità di rivolgersi ad altre competenze per le terapie mediche, anche sviluppando un approccio al caso di tipo interdisciplinare, soprattutto in collaborazione con altre figure sanitarie. Il Corso di studio per il conseguimento del D.O. rilasciato dalle scuole riconosciute AISO è rivolto a fornire le basi scientifiche e metodologico-culturali con formazione fortemente professionalizzante (tirocinio pratico) necessari all’esercizio della professione osteopatica attraverso l’introduzione nei piani di studio di abilità pratiche e manuali.

7. La formazione deve puntare a un approccio globale delle disfunzioni osteopatiche. A tal fine lo studente deve percorrere un itinerario formativo che lo porti ad acquisire:

• Le conoscenze teoriche essenziali, derivanti dalle scienze di base e dalle scienze osteopatiche, nell’attesa della loro successiva applicazione professionale;

• La capacità di riconoscere le controindicazioni all’esercizio dell’osteopatia;

• Le abilità manuali, unite alla capacità di autovalutazione, per affrontare e risolvere responsabilmente le principali disfunzioni somatiche in piena sicurezza per l’utente.

8. I diplomati di Osteopatia (D.O.), delle due classi di studio in Osteopatia attivate presso le Scuole riconosciute da AISO (Ordinamenti T1 e T2), svolgono attività inerenti all’individuazione ad eliminazione delle disfunzioni nei vari distretti corporei.

9. I diplomati di Osteopatia (D.O.), devono astenersi da qualsiasi atto di esclusiva competenza medica e chirurgica.