Osteopathic Adaptive Care: Ragionamento Clinico e Trattamento Osteopatico Centrato sulla Persona. Dal 21 al 23 ottobre 2022

PRESENTAZIONE

Il processo di integrazione dell’osteopatia nel Sistema Sanitario è legato alla definizione delle competenze distintive, oltre che alle funzioni caratterizzanti la professione in termini di risoluzione dei problemi prioritari di salute e di qualità dei servizi sanitari. I principi e i modelli osteopatici, oggi rinnovati grazie alle nuove conoscenze e al dibattito interno alla comunità scientifica, sono l'essenza che fa dell’osteopatia una professione unica che prende in cura la persona. Il corso si propone come un’occasione di condivisione tra professionisti osteopati già formati, studenti osteopati degli ultimi anni di corso, docenti di materia osteopatica, su temi quali ragionamento clinico e processo decisionale osteopatico, per far emergere il ruolo del professionista all’interno di un processo di cura osteopatica interprofessionale ed interdisciplinare.

Nei tre giorni del corso verranno affrontati gli elementi di:
 

1. Ragionamento diagnostico clinico e processo decisionale basato sui principi e i modelli osteopatici 
 

2. Trattamento osteopatico adattativo basato sull’integrazione dei modelli struttura/funzione
 

3. Approccio attivo del paziente: esercizi in ambito osteopatico, consigli inerenti la nutrizione e lo stile di vita.
Il corso si svolgerà alternando momenti di didattica attiva (lavoro a piccoli gruppi, esercitazioni pratiche).
Per i partecipanti, docenti dell'Istituto è previsto un Sunday world cafè* durante il quale si procederà con un workshop di consenso sull'eventuale personalizzazione e contestualizzazione nell'insegnamento dei contenuti afforntati durante il corso.

Verrà rilasciato un attestato di frequenza a tutti i partecipanti. 
L’attestato di superamento del corso verrà conseguito solo dai partecipanti che avranno esito positivo nella valutazione finale.

 

 

PER CHI

Il corso si rivolge a:

  • Tutti gli OSTEOPATI

Per gli osteopati non formati nelle scuole AISO, il CERDO si riserva di valutare il titolo D.O che dovrà essere inviato a postgraduate@cerdo.it contestualmente alla domanda di iscrizione

  • Tutti gli allievi del V anno delle scuole di osteopatia AISO

 

OBIETTIVI

Il partecipante, al termine del corso, sarà in grado di:
-    applicare un processo decisionale e contestualizzare i principi per impostare un piano di cura osteopatica interprofessionale e interdisciplinare;

-    selezionare ed integrare i modelli osteopatici struttura-funzione-ambiente, attraverso l’elaborazione degli esiti dei test globali, regionali, locali, della severità disfunzionale, dell’interdipendenza struttura/funzione; 
 
-    eseguire un piano di trattamento osteopatico coerente con le necessità individuali e basato sull’integrazione dei modelli osteopatici struttura/funzione (approcci sistemici-massimalisti e specifici-minimalisti, esercizi in ambito osteopatici, consigli sullo stile di vita).

 

ORARI

  • Venerdì  21 e sabato 22 : h 9-13 e 14-18
  • Domenica 23: h 9-13

*SUNDAY WORLD CAFE’ STAFF DOCENTI (domenica dalle ore 13 in poi)

 

SEDE

Scuola di Osteopatia C.E.R.D.O. – Via Magliano Sabina 23, 00199 - ROMA

 

 

PROGRAMMA

Giorno 1 (totale: 8 ore). 
Approccio osteopatico adattativo: ragionamento clinico e processo decisionale basato sui modelli struttura/funzione.

- Salute: modello adattativo.
- Psiconeuroendocrinoimmunologia, modello biopsicosociale ed enattivo nella pratica clinica osteopatica: i cinque modelli struttura/funzione informati dalle nuove conoscenze per una pratica osteopatica centrata sulla persona
- Ragionamento diagnostico osteopatico: integrazione tra esisti della palpazione, processi fisiopatologici, adattativi e risposte del paziente.
- Algoritmo di processo decisionale in ambito osteopatico
- Ragionamento clinico osteopatico: selezione, integrazione dei modelli osteopatici, delle tecniche e piano di trattamento individualizzato 

Giorno 2 (totale: 8 ore). 
Approccio osteopatico adattativo: trattamento osteopatico basato sui modelli struttura/funzione.
- Modelli osteopatici incentrati sulla persona all’interno di un piano di trattamento: Biomeccanico, Neurologico, Circolatorio-Respiratorio, Metabolico-Energetico, Biopsicosociale
- Esempi di integrazione dei differenti modelli all’interno di un piano di trattamento:

  •  approcci sistemici massimalisti caratteristici di ogni modello di trattamento integrato
  •  approcci specifici minimalisti caratteristici di ogni modello di trattamento integrato
  •  esempi di approcci sintomatici dei principali motivi di consulto (cefalea, dolore lombare, ecc.)

Giorno 3 (totale: 4 ore). 
Approccio attivo del paziente 
- Principi dell’approccio attivo del paziente
- Applicazione dei principi dell’esercizio (esercizi orientati alla fascia, mindfulness, posture archetipali) e integrazione con le principali tecniche osteopatiche nella pratica clinica osteopatica
- Consigli nutrizionali per la gestione del paziente
 

Gli esempi di trattamento saranno scelti tra: 

1.    Modello biomeccanico (approcci massimalisti/sistemici: rivisitazione ed applicazione di torque unwinding, trattamento osteopatico generale, tecniche di Neidner; approcci minimalisti: rivisitazione ed applicazione di tecniche di Still). 
2.    Modello Neurologico (approccio massimalista: tecniche di tenso-compressione; approccio minimalista: dynamic inhibition of neuromiofascial technique; integrazione massimalista/ minimalista: rilascio posizionale dinamico). 
3.    Modello Respiratorio-Circolatorio (approcci massimalisti: tecniche ad impatto vascolare - respiratorio - linfatico/glinfatico; approcci minimalisti: tecniche ad impatto vascolare - respiratorio – linfatico/glinfatico); 
4.    Modello Metabolico-Energetico (approcci massimalisti: trattamento osteopatico generale metabolico; approcci 
              minimalisti: rivisitazione ed applicazione delle tecniche di Still nell’ambito viscerale); 
1.    Modello comportamentale/biopsicosociale: relazione empatica ed approcci interocettivi (integrazione massimalista/ minimalista: rilascio posizionale dinamico; tecniche mindfulness-based). 

 
E’ utile che ogni partecipante abbia con se:
- abbigliamento da ginnastica, yoga, bodywork;
- tappetino/mat da ginnastica, yoga, bodywork.

 

*SUNDAY WORLD CAFE’ STAFF DOCENTI (domenica da pranzo in poi )

Il World Café è un metodo efficace per dare vita a conversazioni informali vivaci, concrete e costruttive su questioni che riguardano il lavoro, la vita di un’organizzazione o di una comunità. Eʼ una pratica di Dialogo che favorisce la trasmissione e lʼevoluzione delle idee dei partecipanti che si influenzano reciprocamente, sentendosi parte di un insieme. La giornata sarà scandita dalle seguenti fasi:

- Fase 1. Organizzazione in piccoli gruppi: quattro o cinque persone intorno a piccoli tavoli; scelta del responsabile di ogni tavolo

- Fase 2. turni progressivi di conversazioni con argomentazioni su domande e temi che sono ritenuti importanti dai partecipanti al tavolo; i partecipanti vengono incoraggiati (sia i referenti di ciascun tavolo che i componenti il gruppo) a scrivere, scarabocchiare, o disegnare le idee sulle tovaglie di carta, o su larghi fogli di carta che sono disponibili in ogni tavolo. Al termine del turno iniziale di conversazione, il referente rimane al tavolo, mentre gli altri si spostano nel ruolo di “ambasciatori di significato”. 

- Fase 3. Dopo diversi turni di conversazione è possibile iniziare e facilitare una conversazione che coinvolge insieme lʼintero gruppo” per condividere le scoperte e le intuizioni. I differenti documenti dei singoli tavoli convergono in un unico framework.

- Fase 4. Pratica di rilettura e condivisione del framework.
 

 

RELATORE

Christian Lunghi D.O. M. R.O.I., N.D. Consigliere Centro Nazionale Italiano COME collaboration ONLUS. Docente, Relatore e/o Membro di Commissioni Scientifiche di numerosi congressi nazionali e internazionali. 
Autore di pubblicazioni editoriali divulgate su scala nazionale e internazionale. Autore di pubblicazioni su riviste indicizzate. Lavora come libero professionista osteopata a Roma.
 

 

LETTURE CONSIGLIATE in vista del corso

 

Lunghi, C., Baroni, F., Alò, M., (2017).  Ragionamento clinico osteopatico: trattamento salutogenico ed approcci progressivi individuali. EDRA edizioni. Milano. 

Tozzi, P., Lunghi, C., Fusco, G., 2015. I 5 Modelli Osteopatici: Razionale, Applicazione, Integrazione. Dalla tradizione, all’innovazione per un’osteopatia incentrata sulla persona. Edra edizioni. Milano.

Liem, T., Tozzi, P., Chila, A., (Lunghi, C. it. Ed.), 2018. Il sistema fasciale in ambito osteopatico. Edra edizioni. Milano.

Lunghi, C., Baroni, F., Amodio, A., Consorti, G., Tramontano, M., Liem, T. Patient Active Approaches in Osteopathic Practice: A Scoping Review. Healthcare. 2022

Baroni, F., Tramontano, M., Barsotti, N., Chiera, M.,  Lanaro, D., Lunghi C. Osteopathic Structure/Function Models Renovation for a Person-Centered Approach: A Narrative Review and Integrative Hypothesis" to Journal of Complementary and Integrative Medicine. 2021.

Castagna, C., Consorti, G., Turinetto, M., Lunghi ,C. Osteopathic Models Integration Radar Plot. A framework for osteopathic diagnostic clinical reasoning. Journal of Chiropractic Humanities. 2021. 

Lunghi, C., & Baroni, F. Cynefin Framework for Evidence-Informed Clinical Reasoning and Decision-Making. The Journal of the American Osteopathic Association. 2019.

Liem, T. and Lunghi, C. Reconceptualizing Principles and Models in Osteopathic Care: A Clinical Application of the Integral Theory. Altern Ther Health Med. 2021

Lunghi, C., Consorti, G., Tramontano, M., Esteves, J. E., & Cerritelli, F.. Perspectives on tissue adaptation related to allostatic load: scoping review and integrative hypothesis with a focus on osteopathic palpation. Journal of Bodywork and Movement Therapies. 2020.

Lunghi, C., Liem T. Letter to the Editor. Models and theoretical frameworks for osteopathic care – a critical view and call for updates and research. International Journal of Osteopathic Medicine. 2020

Lunghi, C., Tozzi P, Fusco G, (2016). The biomechanical model in manual therapy: Is there an ongoing crisis or just the need to revise the underlying concept and application? J Bodyw Mov Ther. 20(4): 784–99
 

 

COSTO DEL CORSO

 

  • Euro 520,00 (IVA compresa) per gli osteopati D.O.
  • Euro 380,00 (IVA compresa) per gli studenti del 5° anno

N.B. - Il corso sarà attivato al raggiungimento di un numero minimo di 15 partecipanti. L'attivazione sarà comunicata agli iscritti, via mail.

Per motivi organizzativi il C.E.R.D.O. si riserva il diritto di chiudere le iscrizioni raggiunto il numero di 24 partecipanti.

 

ISCRIZIONE

Compilare il modulo d'iscrizione sottostante o inviare una e-mail con i propri recapiti a "postgraduate@cerdo.it".

Le iscrizioni dovranno pervenire al più tardi entro 15 giorni dall'inizio del corso, accompagnate da un acconto di Euro 200,00  da versare tramite bonifico bancario o direttamente presso la segreteria della scuola.

In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, gli iscritti saranno rimborsati.

 

 

 

Estremi per bonifico: 

C.E.R.D.O. srl presso INTESA SAN PAOLO

IBAN:  IT 96T0306905257100000002091

BIC: BCITITMMXXX
 

 

 

CONTATTI
Per informazioni: Tel.: 339.5298569 - Email: postgraduate@cerdo.it

Data del Corso
21, 22 e 23 ottobre 2022
Stato
In programmazione
Online
Si