Osteopatia professione sanitaria

Inviato da webmaster il Mar, 09/05/2017 - 20:00

Il DDL Lorenzin è stato approvato ed è diventato legge di Stato.

 

Di seguito la lettera del Presidente del Registro degli Osteopati d'Italia. 

 

 

Carissimi soci,

oggi, 27 dicembre, abbiamo avuto la riunione del Consiglio Direttivo per programmare e coordinare il lavoro che verrà attivato subito dopo il periodo festivo alla luce dell’approvazione del DDL Lorenzin.

Sappiamo bene che ci attende un percorso impegnativo ma, come abbiamo fatto fino ad ora, lavoreremo insieme a tutti i nostri consulenti, con lo stesso impegno, la stessa energia e la stessa trasparenza che ci ha accompagnato in questi anni e che ci ha portato a questo grande risultato. Avere ottenuto l’individuazione dell’osteopatia come professione sanitaria è un successo a cui guardano anche tutti i colleghi europei con grande ammirazione e per il quale abbiamo ricevuto i complimenti. Nel processo di regolamentazione dell’osteopatia in corso in tutta Europa, il nostro traguardo è un ottimo risultato per tutti.

Dopo la firma del testo di legge da parte e del Presidente della Repubblica, che avverrà verso fine gennaio, ci sarà un periodo di tre mesi entro il quale si avvieranno le procedure per rendere attuativi i vari passaggi previsti dalla legge. Prima di allora non cambia nulla e soprattutto nessuno sarà in grado di dire nulla di certo.

So che ora avete tanti dubbi e tante domande rispetto al futuro, ma vi chiediamo di avere pazienza, di avere fiducia nel nostro operato e di diffidare di chi ora "inventa" risposte certe e offre soluzioni alle vostre incertezze.

E’ un momento di transizione verso un grande cambiamento. Tutti i passaggi verso il nuovo spaventano ma li affronteremo con serietà e responsabilità come è nostro stile fare. Dobbiamo guardare avanti con orgoglio perché tutti noi abbiamo messo le basi per arrivare a questo risultato che abbiamo ottenuto con fatica.

Vi terremo aggiornati ma, come sempre, e vi daremo delle indicazioni quando avremo delle informazioni attendibili. Non abbiamo interessi privati e personali da difendere, lavoriamo per la comunità degli osteopati che rappresentiamo, per tutti quelli che si riconoscono nei nostri valori, per tutti i cittadini che ogni giorno ci danno fiducia e ci scelgono.

 

Rinnovandovi i miei più cari auguri di buone feste, vi saluto caramente.

Paola Sciomachen

 

 

La storia del riconoscimento dell'osteopatia in Italia...

Alla fine degli anni ’80 è stato fondato il Registro degli osteopati d’Italia che ancora oggi è l’associazione di professionisti osteopati più numerosa e rappresentativa della categoria. Il ROI in questi anni è stata di stimolo alla classe politica contribuendo in modo fattivo ad una serie di proposte di legge per il riconosceimento dell’osteopatia.

 

Tra i vari tentativi di regolamentazione dell’osteopatia in Italia ricordiamo:

  • 1999 n.3930 XIII leg. della sen. O. Fumagalli Carulli
    • Formazione in 5 anni
    • Registri per scuole (Pubb. e Private) e professionisti
  • 2006 n.874 XV leg. dell’on. P. Lucchese
    • Medicine e pratiche non convenzionali.
    • Formazione in 5 anni in Istituti pubblici e privati.
    • Commissione per valutazione pregresso.
  • 2011 .4239 XVI leg. dell’on. D. Scilipoti
    • Professione Sanitaria Primaria.
    • Formazione quinquennale universitaria.
    • Competenze a piano studi in riferimento O.M.S. del 2010.
  •  2014 Proposta di Legge n.2518 XVII legislatura dell’ on. P. Binetti
    • Professione sanitaria di Ruolo
    • Laurea Magistrale quinquennale a ciclo unico
    • Commissione per sanare il pregresso
    • Formazione pubblica e privata accreditata
  • 2014 Emendamenti all’art. 3 del DDL 1324 Lorenzin         https://www.youtube.com/watch?v=pmziwOJOHLQ

 

Approvazione al Senato

Il DDL approvato al Senato lo scorso 24 Maggio 2016 contenente all'articolo 4 le norme per il riconoscimento dell'osteopatia è stato "traghettato" alla Camera con il n. 3868 ed è attualmente in discussione in Commissione Affari Sociali. 

Situazione attuale in Italia

 

Nel 2015 è stato approvata la norma CEN (EN16686) che contiene i riferimenti europei sul profilo professionale nonché quelli formativi dell’osteopata. Tale norma pur non essendo cogente può essere adottata dagli stati comunitari come riferimento normativo per la regolamentazione. La norma CEN sull’osteopatia è stata presentata ufficialmente al Parlamento Europeo il 29 Ottobre 2016.

 

 

Categorie